Ionoforesi

La ionoforesi (anche dielettrolisi medicamentosa) è una delle diverse tecniche che rientrano nel campo delle elettroterapie. 
Com'è noto esistono due grandi tipologie di trattamenti elettroterapici, quelli in corrente continua (di cui fanno parte la ionoforesi e la galvanoterapia) e quelli in corrente alternata a bassa, media e alta frequenza (elettrolipolisi, TENS, correnti di Traebert, corrente faradica, correnti di Kotz ecc.). 
Di fatto, la ionoforesi consiste nella somministrazione di un farmaco per via transcutanea sfruttando una corrente continua che viene prodotta da un'apposita strumentazione. 
La storia - L'origine della ionoforesi può essere fatta risalire ai primi anni del XX secolo; nei primi anni del 1900, infatti, un biologo francese, Stéphane Leduc, riuscì a dimostrare che, grazie all'azione della corrente continua, determinate sostanze erano in grado di oltrepassare la barriera cutanea. Leduc compì un esperimento utilizzando come cavie due conigli; a uno di essi fu applicato l'elettrodo negativo, preventivamente imbevuto di cianuro di potassio, mentre al secondo fu applicato l'elettrodo positivo che era stato imbevuto di solfato di stricnina. Dopo aver azionato la corrente continua, entrambe le cavie morirono; la cosa curiosa fu che la cavia con l'elettrodo imbevuto di cianuro di potassio morì avvelenata dal solfato di stricnina, mentre l'altra morì avvelenata dal cianuro. Dal momento che invertendo la polarità non accadeva alcunché, lo scienziato dedusse: 

a) che la polarità della corrente doveva corrispondere a quella della sostanza se si voleva che questa penetrasse la barriera cutanea;
b) che con la corrente continua si aveva una migrazione degli ioni negativi verso il polo positivo e viceversa; 
c) che detti ioni penetravano nell'organismo passando attraverso i dotti sebacei, quelli sudoripari e i canali piliferi.

Le sperimentazioni di Leduc sono state confermate in seguito da altri esperimenti compiuti con strumentazioni più moderne (sostanze colorate rinvenute in seguito nel derma o radioisotopi evidenziati a livello tissutale attraverso esami fotoscintigrafici).

© Centro Medico Fisioterapico ORIS - P.I 03609990878 - Crediti / E-mail

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo